Programma conferenze di giugno sul nostro canale YouTube

Ecco gli appuntamenti culturali e le presentazioni di libri che andranno in onda questo mese, una sera alla settimana, sul nostro canale YouTube. Diretta streaming a partire dalle 21:00.


Mercoledì 9 giugno

«IL DIO DEGLI INCROCI: sulle orme del Genius Loci»,
con STEFANO CASCAVILLA

«Nessun luogo è senza genio» scriveva un retore del IV secolo, testimone che ogni angolo di spazio ha una sua qualità invisibile. Il dio del luogo era una certezza, come il sorgere del Sole. Il dio degli incroci presidia i prati di San Bartolomeo nel massiccio del Terminillo come pure la Karakorum Highway o le routes del Nord America. Il Genius loci si rivela nei villaggi d’altura della valle dell’Homboro in Pakistan come a Praga o a Berlino. L’autore si imbatte nel genio dei boschi siberiani e nelle divinità delle Ande peruviane; ma anche edifici, mura, torri e fabbriche si comportano come gli ambienti naturali. Al racconto di viaggio si affianca un percorso nel pensiero e nelle opere del mondo antico e contemporaneo: da Plotino a Jung, da Platone e Bachelard, da Leopardi a Hillmann, dai miti greci alla cultura sapienziale cinese. Orfani dei miti antichi, non abbiamo avuto abbastanza tempo per consolidarne di nuovi e il nostro atteggiamento disilluso e predatorio ci relega in uno spazio desacralizzato, in una relazione dolorosa con la Terra, con un Cosmo che non si anima più. Tornare a vedere dove ora non vediamo più nulla è possibile.


Mercoledì 16 giugno

«GNOSI & APOCALISSI: dialogo su vangeli apocrifi, gnosticismo e Hollywood», con PAOLO RIBERI

Esiste un rapporto fra gli antichi vangeli apocrifi, Matrix, Westworld e Twin Peaks? Secondo Paolo Riberi per capire a fondo il significato di molte serie tv e di alcuni fra i film più amati dei nostri giorni, come Fight Club, The Truman Show, Donnie Darko e Ghost in the Shell, bisogna tornare indietro di quasi due millenni, quando la gnosi si formò come via non ortodossa ed esoterica alla conoscenza e alla verità, in alternativa alla dottrina religiosa della Chiesa e al pensiero filosofico della classicità greco-romana. Ragionando intorno ai tratti salienti di ogni sapere esoterico – in primo luogo la concezione del mondo in cui viviamo come un’illusione, una prigione virtuale a guardia della quale vi è la figura di un Demiurgo – l’autore inquadra la gnosi, l’alchimia e la Qabbalah nel racconto più ampio della cultura pop che caratterizza la postmodernità, al cui interno il cinema e, sempre più, le serie televisive hanno un ruolo fortemente innovativo. Analizzando sceneggiature, personaggi e ambientazioni di opere cult, Riberi delinea un affresco culturale e spirituale ricco di suggestioni e influenze, tra teoremi complottistici, fantascienza, videogames, letteratura fantasy, heavy metal ed enigmi variamente assortiti.


Giovedì 24 giugno

«STORIA DELLA MAGIA: i riti, le credenze, le leggende attraverso i secoli», con DANIELE PALMIERI

Un mondo invisibile si nasconde dietro il velo della materia; una realtà intangibile eppure concreta quanto gli oggetti che ci circondano, nella quale si celano forze ed entità occulte, che hanno sempre accompagnato l’uomo. “Magia” è il termine con cui si è definita la conoscenza di questo reame nascosto. Ma la magia non è una sapienza puramente teorica. La magia è un’arte: una conoscenza operativa volta a comprendere il mondo invisibile per ottenere effetti sul mondo visibile (e viceversa). In questa forma di sapere, non è possibile separare conoscenza, esperienza e pratica. Storia e pratica delle arti magiche è una storia della magia che cerca di fondere questi tre aspetti della scienza occulta, narrando l’evoluzione delle arti magiche e la descrizione delle molteplici pratiche che, fin dal passato più remoto, hanno permesso all’uomo di entrare in contatto con il lato nascosto delle cose e comprenderne le leggi. Un viaggio che parte dalle radici sciamaniche e dai riti misterici, passando per la Teurgia greca, la stregoneria e la Goezia medievale, la magia salomonica giudaica, l’alta magia cerimoniale rinascimentale, fino ad arrivare alla magia iniziatica moderna.


Mercoledì 30 giugno

«LOST TALES: il Pulp Magazine italiano»,
con VITTORIO CIRINO e DORIAN BONES (LSDZ)

Edito da Letterelettriche e ispirato alle riviste americane dei primi decenni del secolo scorso, Lost Tales è un pulp magazine più unico che raro nel panorama italiano. Racconti e saggi di sword & sorcery, fantascienza e horror, con opere inedite di autori contemporanei italiani, storie di grandi autori del passato non ancora tradotte in italiano e altre già tradotte, ritradotte e proposte in una nuova versione, saggi corredati di riferimenti letterari, culturali e cinematografici e magnifiche illustrazioni.

Rispondi