Imbolc, la triplice dea Brigit e l’incubazione della primavera

Immagine: John William Waterhouse, “Ophelia”, 1910. La festività di Imbolc, che nel calendario celtico era equidistante da Samhain e da Beltane, segnava l’inizio della primavera e aveva, come vedremo nel proseguimento di questo articolo, notevoli corrispondenze con quella romana dei Lupercalia, anch’essa celebrata nel mese di febbraio [1].