«Stranimondi 2021»: conferenza su Gustav Meyrink

Questo weekend si terrà a Milano l’edizione annuale del festival di letteratura fantastica Stranimondi. In apertura, sabato mattina alle 10:20, parteciperemo come relatori a un intervento dedicato allo scrittore austriaco Gustav Meyrink, di cui sono stati recentemente (ri)pubblicati in edizione italiana “La metamorfosi del sangue” (Bietti Edizioni, 2020) e “La morte viola” (Il Palindromo, 2021). Oltre a noi interverranno Andrea Scarabelli e Giuseppe Aguanno.

Potete consultare il programma integrale del festival sul sito di Stranimondi. Ingresso gratuito.

Ne consegue che, nell’esercizio artistico del romanziere austriaco, il “fantastico” sia, in ultima analisi, soltanto «la veste estetica di una realtà nascosta e difficilmente conoscibile dai profani», per citare l’articolo di Massimo Scaligero […]: «È un’esperienza non d’ordine intellettuale, ma che si potrebbe dire pre-intellettuale, in cui l’attività estetica è semplicemente asservita alla risonanza di un mondo più profondo e più ignoto, e le costruzioni di sapore più torbidamente fantastico non sono che la manifestazione di una lucida realtà interiore. […] E di visione in visione, di pensiero in pensiero, si sbocca nella percezione netta di una saggezza unica nel tempo, in cui traspare la realtà di un’esperienza sovrannaturale e si intende il senso della preparazione catartica quale introduzione alla “Via” che […] dischiude all’uomo la pura, luminosa, potenza».


Mappa:

Rispondi